Attività revisionale

LA VIGILANZA COOPERATIVA
 
Il decreto legislativo 2 agosto 2002, n. 220 disciplina le norme in materia di vigilanza sugli enti cooperativi e stabilisce che questa attività di controllo viene esercitata in via generale dal competente Ministero dello Sviluppo Economico tramite revisioni cooperative ed ispezioni straordinarie, tranne i casi in cui la legge stessa dispone in maniera diversa.
Le revisioni vengono effettuate almeno una volta ogni due anni, ma possono anche essere annuali se ricorrono determinate fattispecie previste dalla legge, quale ad esempio: l’iscrizione all’Albo nazionale delle società cooperative edilizie di abitazione e dei loro consorzi ovvero nel caso di cooperative sociali.
Gli enti cooperativi che sono aderenti alle Associazioni nazionali di rappresentanza, quali l’ A.G.C.I., vengono revisionati da revisori incaricati dalle associazioni stesse.
La revisione avviene tramite la compilazione di un apposito verbale predisposto dal competente Ministero, che ha l’obiettivo di accertare la natura mutualistica dell’ente, il rispetto delle normative previste in tema di cooperazione, la situazione patrimoniale, nonché fornire suggerimenti e consigli per migliorare la partecipazione dei soci alla vita della cooperativa stessa.
Gli enti cooperativi sono soggetti al pagamento di un contributo di revisione sulla base di un apposito decreto ministeriale relativo al biennio in esame, i cui parametri sono:
a) il numero dei soci;
b) l’ammontare del capitale sociale;
c) il fatturato.
Il bilancio d’esercizio di riferimento è quello precedente al biennio di revisione, il quale ha inizio sempre negli anni dispari (es. per il biennio 2011-2012 si fa riferimento al bilancio d’esercizio 2010).
Al termine della procedura, la revisione si conclude con il rilascio del certificato/attestazione di revisione .
Durante la revisione è possibile che si presentino delle irregolarità nella gestione delle cooperativa dovute al mancato rispetto delle norme previste dalla legge.
Nel  caso in cui vi sia la presenza di irregolarità sanabili  il revisore dovrà diffidare la cooperativa alla loro eliminazione entro un determinato periodo stabilito dalla normativa in oggetto; trascorso il tempo previsto dovrà verificare tramite un apposito accertamento la loro risoluzione.
Qualora il revisore riscontrasse il permanere di tali irregolarità, ovvero in sede di prima rilevazione la presenza di irregolarità non sanabili, la revisione si concluderà con la proposta di un idoneo provvedimento sanzionatorio.
 
 
 
L’ UFFICIO REVISIONI
 
L’Ufficio revisioni sovrintende tutte le procedure propedeutiche al rilascio dell’attestazione di revisione che possono così essere riepilogate:
1) l’ emissione per ciascuna Associazione Territoriale degli elenchi aggiornati delle cooperative soggette a vigilanza per il biennio di riferimento e dell’elenco dei revisori utilizzabili;
2) autorizzazione abbinamento revisore-cooperativa, dopo aver valutato le proposte ricevute dalle Associazioni Territoriali;
3) esame dei verbali di revisione ricevuti, sia in formato elettronico che cartaceo, analizzando sia la correttezza delle procedure adottate, che il merito di quanto scritto;
4) nel caso di esito positivo vi sarà il rilascio a norma dell’art. 5 D.Lgs. n. 220/02 e dell’art. 10 D.M. 06/12/04, cosi come modificata dai successivi D.M. 12/04/07 e D.M. 23/06/10, di un’apposita “attestazione di revisione” da inviare alla competente Associazione Territoriale per la relativa trasmissione al legale rappresentante dell’ente cooperativo revisionato;
5) nel caso di revisione conclusa con proposta di provvedimento, se ne ricorrono i presupposti, il verbale sarà trasmesso al competente Ministero.
In ogni caso l’Ufficio revisioni è a completa disposizione delle Associazioni Territoriali per ogni necessità riguardante il biennio di revisione in corso, sia dal punto di vista organizzativo che in termini di consulenza della materia in oggetto.
 
 
 
CONTATTI 
 
e.mail: ufficiorevisioni@agci.it
Dott. Alessandro Riccioni - responsabile - tel. 06/58327224
 
Sig.ra Rodica Zanoaga - assistenza e supporto - tel. 06/58327218
Sig. Elio Brancaleone - assistenza e supporto - tel. 06/58327219
Dott. Gianfranco Faraone - addetto controlli revisioni - tel. 06/58327229
Dott. Marco Patanè - addetto controlli revisioni - tel. 06/58327233
Dott. Mirko Medini - addetto controlii revisioni - tel. 06/58327236 

AGCI E SERVIZIO CIVILE

Servizio Civile NazionaleCon Determinazione n. 136 del 12 febbraio 2010, l’AGCI ha ottenuto l’iscrizione alla prima classe dell’Albo Nazionale degli Enti di Servizio Civile: attualmente, le sedi accreditate sono 104, distribuite in 15 Regioni e 41 Province.