Giovedì, 12 Settembre, 2019

Trattato di Dublino, Brenno Begani (AGCI): “La proposta di Enrico Letta è da considerarsi seriamente per gestire i flussi migratori con umanità”

“Pragmatismo, concretezza, responsabilità e senso dello Stato connotano la proposta formulata dall’ex Premier, Enrico Letta, pubblicata oggi sul giornale “La Repubblica”, in relazione alla vicenda dei migranti, con cui sollecita l’Italia nell’avere coraggio ad uscire temporaneamente dal Trattato di Dublino, atto questo che costituirebbe la premessa per riscrivere un nuovo Trattato”. A dichiararlo è Brenno Begani, Presidente dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane.

Secondo Begani: “E’ una proposta che va considerata seriamente, non solo per il valore che rappresenta, ma perché permette di evitare di ricadere nella “fangosa” e infruttuosa mediazione europea; non alimenta, altresì, lo schematismo delle fazioni create tra chi è a favore e chi è contro i migranti ma, in particolare, esprime il senso più profondo della laicità di uno Stato”.

RASSEGNA STAMPA

LINK WEB

Agenzia Parlamentare - https://agenparl.eu/TRATTATO-DI-DUBLINO-BRENNO-BEGANI-AGCI-LA-PROPOSTA-DI-ENRICO-LETTA-E-DA-CONSIDERARSI-SERIAMENTE-PER-GESTIRE-I-FLUSSI-MIGRATORI-CON-UMANITA/

AGENZIE

(9Colonne) - Roma, 12 settembre
DUBLINO, BEGANI (AGCI): BENE PROPOSTA LETTA  
"Pragmatismo, concretezza, responsabilità e senso dello Stato connotano la proposta formulata dall'ex Premier, Enrico Letta, pubblicata oggi sul giornale "La Repubblica", in relazione alla vicenda dei migranti, con cui sollecita l'Italia nell'avere coraggio ad uscire temporaneamente dal Trattato di Dublino, atto questo che costituirebbe la premessa per riscrivere un nuovo Trattato". A dichiararlo è Brenno Begani, Presidente dell'Associazione Generale delle Cooperative Italiane. Secondo Begani: "E' una proposta che va considerata seriamente, non solo per il valore che rappresenta, ma perché permette di evitare di ricadere nella "fangosa" e infruttuosa mediazione europea; non alimenta, altresì, lo schematismo delle fazioni create tra chi è a favore e chi è contro i migranti ma, in particolare, esprime il senso più profondo della laicità  di uno Stato". (red) 121819 SET 19   

(AdnKronos) - Roma, 12 settembre
MIGRANTI: AGCI, CONSIDERARE PROPOSTA LETTA PER GESTIRE FLUSSI CON UMANITA' 
 ''Pragmatismo, concretezza, responsabilità e senso dello Stato connotano la proposta formulata dall'ex Premier, Enrico Letta, pubblicata oggi sul giornale ''La Repubblica'', in relazione alla vicenda dei migranti, con cui sollecita l'Italia nell'avere coraggio ad uscire temporaneamente dal Trattato di Dublino, atto questo che costituirebbe la premessa per riscrivere un nuovo Trattato''.
A dichiararlo è Brenno Begani, presidente dell'Associazione Generale delle Cooperative Italiane.
Secondo Begani, "E’ una proposta che va considerata seriamente, non solo per il valore che rappresenta, ma perché permette di evitare di ricadere nella 'fangosa' e infruttuosa mediazione europea; non alimenta, altresì, lo schematismo delle fazioni create tra chi è a favore e chi è contro i migranti ma, in particolare, esprime il senso più profondo della laicità  di uno Stato''. (Mcc/AdnKronos) - ISSN 2465 – 1222 - 12-SET-19 19:21